Insondabili Droni

Ed eccoci qua, dopo uno sproposito di tempo, a scrivere di nuovo tra le pagine di questo blog: l’ultimo periodo lavorativo si è rivelato molto intenso e i momenti da dedicare alla scrittura si sono ulteriormente ridotti (certo, direte voi, meno di zero non è che ci sia molto…).

Musicalmente parlando…

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente occupati dalla promozione del primo disco dei Nasby & Crosh e di Bandit, attività che stiamo portando avanti in parallelo perché i due progetti condividono molto sia musicalmente che a livello di formazioni. Abbiamo portato il nostro split album e il nostro live un po’ in giro, passando dalle strade di Opera fino all’apertura del live di Dargen d’Amico al The Teathre a Rozzano. Ci sono state anche delle recensioni molto positive (quelle su Rockambula, in particolare – QUA e QUA – molto dettagliate e approfondite, e una su RockIt.)

“Even Silence has Gone” è praticamente finito. So che molto probabilmente avrete un po’ perso le speranze, ma il lavoro si è rivelato immenso, le sessioni in studio si sono fatte molto più rare e l’avanzamento del disco ha rallentato ulteriormente. Il fatto è che ci manca davvero poco (qualche piatto e qualche voce) e poi il tutto è chiuso, impacchettato e pronto per essere ascoltato. Direi che sia facile prevedere il rilascio durante i primi mesi del nuovo anno!

OK_COVER

Passando alle novità, c’è un nuovo progetto in giro. Chelidon Frame racchiude un po’ tutte le esperienze di musica concreta, ambient e drone che ho affrontato negli ultimi due/tre anni. Contattato da una piccola etichetta online (la Vittek Records) ho avuto l’occasione per raggruppare un po’ di brani sparsi per varie compilation e realizzati per altri progetti. Senza questo invito probabilmente non avrei mai trovato il coraggio per dedicarmici completamente.
Il disco è pronto, missato e masterizzato: “Framework” esce lunedì prossimo, primo dicembre, in free download su BandCamp (e quasi sicuramente, fra un po’, anche in formato fisico).

Passando ad altro…

Non mi dedico spesso alla scrittura (o meglio, non spesso come una volta). Qualche tempo fa, ispirato da un breve viaggio in un paesino solitario, mi ero ritrovato a confezionare un racconto breve, “Insondabile Geometria”. Non era male e anche le prime letture di terzi si erano rivelate favorevoli: non mi sarebbe certo dispiaciuto farlo leggere a un pubblico più ampio. Così mi imbatto nel concorso di Esescifi, volto a selezionare una serie di racconti per un’antologia a tema Lovecraft, in cui il racconto si inseriva perfettamente.
“Perché no?” penso.
Giù di labor limae arrivo a una versione più accettabile e accattivante. La invio.
Quale sorpresa oggi, scorrendo il sito, a leggere il mio nome tra quelli selezionati.

HPL

Per ora so che verrà pubblicato (e stampato!) tra le pagine di questa antologia. Non so ancora come verrà gestito il tutto e se sarà possibile leggerlo online. Intanto mi crogiolo in questo piccolo successo.

Alla prossima!

Annunci

Informazioni su Alessio Premoli

Chitarrista e compositore di Milano. Porta avanti un progetto solista, con il quale sta per pubblicare il terzo disco, e suona con altri gruppi. Scrive per passione collaborando con OverNewsMagazine e SouniDisotorti. Appassionato di fantascienza e dedito alla matematica (in cui vanta una laurea) lavora come consulente software nella speranza di diventare presto musicista fulltime!
Questa voce è stata pubblicata in Musical Post, Projects e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...